Un giovane di Acquarica del Capo è lo studente italiano più bravo in informatica

informatica

Paolo Rizzo studente della V D dell’Istituto Superiore “Meucci” di Casarano ha vinto la medaglia d’oro nelle olimpiadi nazionali di informatica. Il giovane è di Acquarica del Capo e con questa vittoria non solo conferma il “Meucci” una scuola di eccellenza ma si  aggiudica una borsa di studio offerta dalla Banca d’Italia che gli permetterà di partecipare ad uno stage a Winchester presso la sede centrale dell’Ibm. Il giovane ha conquistato la finalissima di Catania dopo aver sbagliato gli altri studenti italiani, superando brillantemente tutte le prove.

Con questa vittoria Paolo Rizzo si è anche guadagnato l’ammissione agli stage formativi  di Volterra per la preparazione della squadra italiana che prenderà parte alle Olimpiadi internazionali del 2017. Grande soddisfazione hanno espresso la docente di informatica Gabriella Reho e la dirigente dell’Istituto, Concetta Amanti anche perché non è la prima volto che gli studenti del “Meucci” si aggiudicano medaglie importanti nelle olimpiadi nazionali di informatica.

Questa competizione, unica nel suo genere in Italia, è promossa annualmente dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e da AICA – Associazione italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico. Il valore dell’iniziativa è testimoniato dal fatto che le Olimpiadi sono inserite nel programma ministeriale per la valorizzare delle eccellenze, a sottolineare il ruolo sempre più strategico che le discipline scientifiche rivestono.

F.Sab.

NO COMMENTS